Prolasso addominale: caratteristiche intervento

La diastasi dei retti addominali è la separazione che si può presentare tra i muscoli addominali del lato destro e quelli del lato sinistro.

Gli episodi di diastasi addominale possono essere di vario genere e soprattutto, sono connessi ad una serie di problematiche.

In linea generale, si parla di diastasi dei retti addominali soprattutto per le donne che hanno appena partorito.

Ma è possibile anche parlare di diastasi addominale per i neonati.

Quando si parla di diastasi addominale per i neonati, allora vuol dire che non c’è stato uno sviluppo ancora completo del muscolo retto addominale.

Invece quando si parla di diastasi dei retti addominali per le donne incinte, allora vuol dire che il muscolo retto addominale ha avuto uno stiramento.

Questo stiramento è generalmente dovuto all’accrescimento continuativo dell’utero.

Questo tipo di stiramento avviene direttamente dall’interno del corpo della donna in stato interessante.

La diastasi addominale è possibile vederla e verificarla quando vi è una crescita di tipo longitudinale che va dallo sterno fino all’ombelico.

 

La diagnosi di diastasi dei retti

 

La diagnosi di diastasi addominale di solito viene effettuata abbastanza facilmente potendo contare sulla semplicità con cui questo tipo di problematica che è visibile anche talvolta ad occhio nudo.

Infatti, la diastasi dei muscoli retti addominali va influenzare un muscolo della parete addominale anteriore che è costituito da tessuto connettivo e da vasi sanguigni ed è strettamente connesso alla parte genitale.

La separazione tra le due parti di questo muscolo è possibile che venga vista facilmente dal medico che quindi può indagare le cause e trovare dei trattamenti specifici da applicare.

Solitamente le cause della diastasi addominale possono essere di vario genere.

Quando si tratta di neonati, la causa è dovuta allo scarso sviluppo del muscolo retto addominale, mentre invece nel caso delle donne incinte, invece si parla di uno stiramento dovuto all’espansione dell’utero.

Il feto, quando diventa sempre più grande può comportare questo stiramento e, mentre normalmente si dovrebbe ricomporre facilmente il muscolo, invece sorge il problema e la difficoltà.

La diastasi addominale può essere facilmente trattata attraverso una serie di terapie.

 

Il trattamento della diastasi dei retti addominali

 

diastasi muscolare addominaleLa diastasi addominale può essere trattare in modi differenti.

Innanzitutto, è possibile agire con un addominoplastica per le donne.

Solitamente, può capitare che chi ha subito diversi parti potrebbe aver bisogno di un intervento per la sutura della linea alba.

Ma si tratta soltanto dei casi gravi, mentre invece in altri non è necessario agire quanto piuttosto il muscolo potrà rientrare facilmente al suo posto, in una fase successiva.

Anche per i bambini, la tendenza generale è quella di cercare di rispettare i tempi per lo sviluppo.

Solitamente non serve intervenire in maniera chirurgica quanto piuttosto attendere.

Gli episodi di diastasi addominale che riguardano i neonati per cui è necessario l’intervento chirurgico sono davvero molto pochi e si possono contare sulle dita di una mano.

La cosa importante, è tenere il fenomeno sotto controllo e cercare di arginare eventuali rischi.

Leave a Reply